giovedì 5 luglio 2012

Restyling juventino


Come ho già sottolineato in un commento precedente, capisco che la vicenda possa suscitare uno scarso interesse, ma essendomi capitata proprio sotto gli occhi, credo comunque valga la pena renderne partecipe i lettori e i coautori di questo Blog. Lasciamo quindi da parte il calciomercato dei nostri "beniamini" e porto la vostra attenzione su un altro evento assai particolare. Una quindicina di giorni fa ho scorto fugacemente entrare in una carrozzeria specializzata nella riparazione e verniciatura degli autobus niente meno che il bus ufficiale della Juventus; la carrozzeria è la Valsecchia Car di Rubiera, in provincia di Reggio Emilia, e il bus era ovviamente fregiato di un bello scudettone tricolore all’interno del quale campeggiava il numero “30” e delle ormai famigerate 3 stelle. Purtroppo non sono riuscito a fotografare l’evento causa la repentina manovra d’entrata operata dal guidatore; basta tuttavia dare un’occhiata al breve filmato allegato... 

 

...per rendersi conto che al momento dei festeggiamenti per la conquista del VENTOTTESIMO scudetto, il pullman era decorato come da me descritto. La domanda, come era solito dire Lubrano, sorse spontanea: come mai il pullman ufficiale della Juve faceva il suo ingresso in una carrozzeria di Rubiera? La risposta, dal momento che forse un po’ orgogliosamente non mi considero un “invornito” cronico (dalle mie parti significa tardo, rintronato), non tardò a materializzarsi: il pullman doveva essere entrato lì per rimuovere scudetto e terza stella e per farlo era stata scelta una carrozzeria specializzata ben lontana da Torino, dove l’operazione avrebbe potuto avere una cassa di risonanza decisamente più ampia. Infatti, qualche giorno dopo, il pullman è uscito dal capannone in tutto lo splendore del suo restyling: le stelle erano però diventate due e lo scudettone era magicamente sparito.


E’ tutt’altro che da escludere che questa operazione debbano peraltro ripeterla anche allo Juventus Stadium e nella sede della Società. Questa volta è stato possibile immortale l’evento, dal momento che il pullman, nella sua nuova foggia, è rimasto questa volta  all’esterno per almeno mezza giornata; guarda caso. Premesso che già più volte abbiamo fatto notare come ognuno sia libero di rendersi ridicolo nel modo che crede più opportuno, certamente una Società gestita secondo i principi morali con i quali lo è quella bianconera non ha certo alcun tipo di remora a collezionare figure di questo genere, dal momento che conosce molto bene il tipo di prodotto da dare in pasto al suo gregge e il tipo di strategia con il quale fornirglielo. Non so se qualcuno dei tifosi presenti all’arrivo del pullman, nel momento in cui dovesse rivedersi esultare al passaggio di quello che altro non è che un falso storico oltre che un tarocco clamoroso, potrebbe provare un pur minimo senso di vergogna; mi augurerei di sì, ma mi verrebbe da dire di no. Le probabilità di trovarne anche solo un paio sono più o meno pari a quelle che aveva Abramo di trovare dieci persone giuste in quel di Sodoma, condizione postagli da Dio per non fare distruggere la città dagli angeli sterminatori (Libro della Genesi). In Italia non ci si vergogna più di nulla, a qualunque livello e anche per fatti ben più gravi di questo; e ci si dimentica alla svelta di tutto, soprattutto di quello che ci piace meno ricordare. Ne hanno vinti  “30 sul campo”, questo è il loro nuovo “must”; certo, mica si disputano le partite di calcio nei cortili o nei capannoni industriali.


Ma cosa sta a significare realmente quel vinti sul campo? Mi risulta infatti che ci siano dei presidenti e degli azionisti che investano risorse FUORI dal campo e dei dirigenti che, utilizzando queste risorse messe loro a disposizione, operino sempre FUORI dal campo per allestire le migliori rose di giocatori possibili al fine di raggiungere i traguardi auspicati. Non solo: alla Juve è stato inequivocabilmente dimostrato (da DICIOTTO sentenze sportive e penali, non free-climbing sugli specchi) che questi dirigenti FUORI dal campo si occupavano anche di altre pratiche, diciamo non proprio del tutto lecite, per aumentare in maniera esponenziale le probabilità che i traguardi auspicati dai presidenti e dagli azionisti venissero puntualmente raggiunti; una sorta di polizza assicurativa. Motivo per il quale alcuni di quei “30 sul campo” sono stati vinti non dico solo, ma anche FUORI da quel campo: come minimo sette, quelli vinti nelle stagioni nelle quali ha prestato i suoi “servigi” in Juventus quel gentiluomo di Luciano Moggi nella qualità di Direttore Generale. 

Ah già: ma gli alti dirigenti della Juventus erano all’oscuro di tutto non sapevano nulla, dal momento che costui agiva per suo conto e in piena autonomia senza che costoro sapessero nulla; come d’altra parte non sapevano nulla delle miracolose “pozioni” che il Dott. Agricola propinava ai loro baldi giocatori. A parte la totale assurdità della tesi che sconfina nella comicità, l’effetto non cambia: la regolarità di quei campionati, all’insaputa o meno dei vertici della Società, è stata pesantemente falsata. Ma vallo a spiegare a persone che vorrebbero revocare uno scudetto a una Società il Presidente della quale si sarebbe reso colpevole (tutto da dimostrare peraltro) di commissionare il pedinamento di un proprio giocatore e di un arbitro resosi protagonista di direzioni di gara al limite dell’allucinante, poi infatti regolarmente radiato a vita. Non mi risulta che pedinando un arbitro e un giocatore si possano falsare i risultati “del campo”: tutt’al più così si può cercare di scoprire se e come ti stanno fregando, cosa che farebbe chiunque nel momento in cui dovesse subire quello che ha subito Moratti, in primis molto probabilmente proprio queste persone che gridano allo scandalo dai loro blog. Sono argomenti sui quali non si vorrebbe più tornare e capisco molto bene l’atteggiamento di chi si sia frantumato i coglioni a sentirne parlare; d’altra parte l’occasione era troppo ghiotta, proprio sotto il naso, e finchè continuano a ripeterti allo sfinimento che l’erba è rossa, puoi anche far finta di niente e lasciare perdere, ma quando vogliono a tutti i costi convincerti che è rossa proprio quella del tuo giardino, magari è anche il momento di ribellarsi a questa pratica di lavaggio del cervello.

Un ultima preghiera per gli incursori bianconeri del nostro Blog: evitate di venirci a raccontare le solite panzane, rilassatevi e cercate di godervi il primo campionato vinto più o meno regolarmente dopo quasi vent’anni. Scusate il più o meno, ma un gol dentro di un metro non convalidato ai vostri rivali nello scontro diretto decisivo per l’assegnazione dello scudetto non è una situazione che possa essere derubricata come “totalmente ininfluente”.

Alex

15 commenti:

  1. Ciao Giò. Non so se leggerai mai questa risposta, visto che la tua puntualizzazione è arrivata molto postuma e la mia risposta altrettanto, e visto che un paio di settimane di ferie confesso di essermele prese. In questo post è stato solo narrato un fatto di cui sono stato testimone insieme a un'altra trentina di persone; tutto qui. Confesso di non conoscere la cronistoria delle decorazione del pullman della Juve, nè di quanti pullman disponga questa società; con questo non mi sembra di potere parlare di articolo fasullo. Siamo un blog piccolo piccolo, ma ci sforziamo di essere sempre il più corretti e informati possibile; a maggior ragione io che, avendo scritto in un libro regolarmente pubblicato cose piuttosto "pesantine", ho dovuto giocoforza prendere l'abitudine di controllare sempre bene prima di mettere qualcosa nero su bianco. Perciò qui di fasullo ci sono solo i vostri 30 scudetti, che come dice giustamente Zeman, a guardarci bene probabilmente non sarebbero neppure 28. Buon proseguimento!

    RispondiElimina
  2. Ciao Alex,lascia che ti spieghi le cose come stanno:dopo la festa scudetto la società mise lo scudetto e le tre stelle con il 30 sul bus così come giustamente affermi tu.Quello che purtroppo tu non sai è che il pullman è stato portato li perchè quella è la carrozzeria che fece la grafica originale nel 2008 e siccome durante l'anno in giro per gli stadi d'italia il pullman squadra (e non solo quello della juventus)viene rovinato da pseudo tifosi teppisti,in quella occasione è stato riverniciato e lucidato completamente secondo la grafica originale(infatti lo scudetto e le due stelle sono verniciati,no adesivi...).Ti consiglio di cercare sul web una foto recente del pullman e vedrai che mi darai ragione.La prossima volta dovresti essere più sicuro di quello che scrivi altrimenti tutto il tuo bell'articolo risulterà fasullo come la notiziona che pensavi di dare...

    RispondiElimina
  3. L'autore dell'articolo millanta falsità: il pullman della Juve ha ancora 3 stelle. Le foto probabilmente si riferiscono a quando il bus è andatao in carrozzeria a far mettere la terza stella... solito gioco di chi è un poveraccio: denigrare i successi altrui x farsi coraggio (un pò come nel 2006) utilizzando armi "sporche"... fate un p compassione

    RispondiElimina
  4. io credo che perdere tempo a scrivere questo commento, caro gioprof64, sia l'unica cosa a far compassione :D Come si fa a tifare per la merdajuveladradopata non ha spiegazioni se non la totale mancanza di dignità per se stessi e per il calcio!

    RispondiElimina
  5. Questo è il classico esempio di essere triste e mentalmente boicottato...mi dispiace per lui...ma chi è causa del suo mal...povero lui! 30 sul campo?? AHAHAHAHAHAHHAAH

    RispondiElimina
  6. ROSCIO29 o forse rosico28 dovrebbe analizzare qualcosa prima di parlare. Ha dimenticato infatti che un certo bonucci e un certo balotelli provengono proprio dalla squadra straniera di merda. In effetti non c'era nessun interista ..... ecco perchè si è perso, anche questa volta, l'europeo. Riflettici senza interisti non si vince. Ricordati Materazzi e rosica.

    RispondiElimina
  7. Joice Blond sei proprio un frustrato..adesso rivendichi la paternità di Balotelli e Bonucci..ahahahahah potevate non venderli, pirla! Adesso magari è grazie all'Inter che siamo arrivati in finale dell'Europeo, non grazie alla Juve che ha portato 8 giocatori.Ahahahah! Non commento neanche l'articolo, tanto ormai non sapete più a che attaccarvi. Quanto mi fate schifo...

    RispondiElimina
  8. PENSA QUANTO FAI SCHIFO TU!!!!

    RispondiElimina
  9. ALEX NON TI PREOCCUPARE DI NOI SE METTIAMO 2 O 3 STELLE PREOCCUPATI DELLA TUA SQUADRA STRANIERA DI MERDA (AGLI EUROPEI NEANCHE UN INTERTRISTE NELLA NAZIONALE ITALIANA). PREOCCUPATI CHE PER RIVINCERE QUALCOSA PASSERANNO ANCORA TANTI ANNI O VI DOVETE INVENTARE QUALCOS' ALTRO TIPO FALSOPOLI. FORZA JUVE 30 SUL CAMPO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti abbiamo vinto alla grande gli europei

      Elimina
    2. Quali europei abbiamo vinto scusa?

      Elimina
  10. Millanta falsità? Gioprof64, ciò dimostra la tua partenza di malafede. Le immagini sono datate settimana appena passata, le tre stelle sono state TOLTE perchè Agnelli non ha vauto le palle (grazie a Dio) di portare avanti la sua idea fino in fondo, con le tre stelle nel simbolo della vostra squadra l'anno prossimo. Continuate pure a farvi fregare da una persona che con il solo cognome che porta è riuscito a farsi idolatrare da voi ciechi tifosi juventini. Come avete trattato poi Marotta, che ora vi sta costruendo una grande squadra, è il biglietto da visita della vostra pochezza.....

    RispondiElimina
  11. Caro Joice, che ci vuoi fare! Sò fatti così, purtroppo bisogna sopportarli :)

    RispondiElimina
  12. Nessuna falsità caro mio; qui i falsi sono solo i vostri dirigenti e voi i coglioni che credete a tutto quello che vi danno da bere, visto che al posto del cervello avete un contenitore vuoto. Se ci seguissi di più sapresti che io sono molto critico nei confronti della nostra Società quando c'è da esserlo, dal momento non ho gli occhi foderati di fette di prosciutto come i vostri. Ho avuto solo culo che il pullman, che è indiscutibilmente lo stesso, sia venuto a fare il restyling vicino a dove abito. Quello con le tre stelle forse è rimasto quello scoperto dei festeggiamenti. Comunque nel posto è dichiarato il nome della carozzeria e ci sono decine di persone testimoni alle quale del calcio, dell'Inter, della Juve e delle vostre stelle del cazzo non gliene frega niente. Fai una telefonatina alla carrozzeria se non ci credi. Bye bye! Poi non capisco cosa c'entri la nazionale in tutto questo: so solo che fino alla partita con la Spagna era tutto merito della Juve, poi, come sempre, colpa dell'Inter. Siete ridicoli!

    RispondiElimina
  13. Apprezzo molto la tua decisione di non commentare neanche l'articolo Mick: meglio evitare di buttare via del tempo a scrivere idiozie. Voi in compenso a cosa attaccarvi lo sapete benissimo.....

    RispondiElimina